Elettroliti per palpitazioni cardiache

Il cuore è un organo muscolare che è straordinariamente sensibile ai disturbi nell’equilibrio dell’elettrolito. Questo perché gli elettroliti sono necessari per mantenere l’attività elettrica del cuore. Gli elettroliti vengono normalmente ottenuti dalla dieta e, in condizioni normali, vengono mantenute in parti adeguate nel sangue dai reni. Alcune condizioni possono esaurire uno o l’altro elettrolito, disturbare l’equilibrio e pregiudicare l’attività elettrica del cuore. Questo produce cambiamenti nella funzione cardiaca.

Il cuore è una pompa meccanica che batte ad una velocità o un ritmo controllato da attività elettrica. Il controllo elettrico deriva sia dal sistema nervoso autonomo che dalla rete nervosa intrinseca del cuore. Il controllo neurale del cuore così come i singoli muscoli del cuore stessi sono influenzati da una varietà di fattori. Un fattore importante è il livello di elettroliti nel sangue. Gli elettroliti aiutano a mantenere il ritmo cardiaco normale, ma possono anche causare problemi, come i battiti cardiaci irregolari, quando gli elettroliti non sono in concentrazioni ottimali. Una anomalia del ritmo cardiaco si chiama palpitazioni cardiache o la sensazione di battiti cardiaci irregolari.

Gli elettroliti sono sostanze che, quando messi in acqua, possono portare una carica elettrica. Gli elettroliti sono necessari per quasi tutte le funzioni fisiologiche, come il mantenimento dell’equilibrio idrico nelle cellule, la creazione di enzimi e la creazione di energia. Due degli elettroliti più importanti alla funzione cellulare sono il potassio e il sodio, secondo il “Testo di Fisiologia”. I loro rapporti relativi nel sangue sono controllati dai reni. Inoltre, diversi tipi di cellule hanno i propri meccanismi di controllo individuali per mantenere questi due elettroliti in equilibrio stretto. Questo equilibrio è particolarmente importante in alcuni tessuti che dipendono dall’attività elettrica per funzionare correttamente. Il cuore è straordinariamente sensibile all’equilibrio dell’elettrolito poiché il suo ritmo è controllato elettricamente.

Tutti gli elettroliti sono importanti per mantenere la normale funzione cardiaca. “L’enciclopedia di chirurgia” rileva che il potassio è particolarmente importante perché le piccole differenze nei livelli relativi di potassio e altri elettroliti sierici, come il sodio e il magnesio, possono avere un enorme effetto sul ritmo cardiaco. La concentrazione di potassio influenza sia il sistema elettrico del cuore che il muscolo cardiaco direttamente. Secondo la medicina pediatrica di cura critica, quando i livelli sierici del potassio scendono al di sotto di 3,5 mEq per litro, le cellule cardiache iniziano a diventare elettricamente instabili. Quando i livelli sierici del potassio scendono sotto, 2,5 mEq per litro, considerato ipocalemia grave, l’effetto elettrico sul cuore può essere pericoloso.

Un eccesso di uno o l’altro elettrolito può produrre uno spostamento delle quantità relative di elettroliti necessarie per mantenere le celle elettricamente attive. L’eccesso di elettroliti può produrre disuguaglianze tra l’interiore della cella e la carica elettrica esterna, provocando un disturbo elettrico attraverso la membrana cellulare. La rimozione dell’elettrolito, come avviene con la diarrea o l’aggiunta di elettroliti, come avviene con una dieta a magnesio elevato, può anche avere effetti profondi su organi controllati elettricamente, come il cuore. La carenza di potassio, chiamata ipocalemia, può anche causare il sistema elettrico del cuore a produrre palpitazioni. Ciò si verifica di solito con ipocalemia grave. Allo stesso modo, troppa potassio o iperkaliemia può causare fibrillazione del cuore, il che significa che il sistema elettrico del cuore non è sincronizzato, causando battiti rapidi e irregolari. Per ristabilire il ritmo normale, sostituire l’elettrolito di potassio per via endovenosa o per somministrazione orale. Altri elettroliti, come il sodio, il cloruro, il magnesio e il calcio, dovrebbero essere monitorati per garantire un adeguato equilibrio con il potassio.

Ritmo cardiaco

Funzione degli elettroliti

Potassio

palpitazioni