Alimenti che sono cattivi per l’asma

Wheezing e gonfiore (infiammazione) sono la reazione del tuo corpo a trigger specifici che aggravano il polmone. Questo è meglio conosciuto come asma. Non esiste una causa di asma: può essere ereditaria, ma gli inneschi possono variare tra gli individui. Le allergie alimentari possono essere una causa di sintomi simili all’asma. A meno che non si dispone di questo tipo di allergia, gli alimenti sono improbabili per causare l’asma. Tuttavia, alcune scelte di cibo vale la pena di discutere con il medico, soprattutto se si verificano difficoltà respiratorie dopo il consumo.

Allergie alimentari e sintomi di asma

Le allergie alimentari causano il sistema immunitario a reagire dopo aver mangiato certi alimenti. Secondo l’American Academy of Family Physicians, circa il 2 per cento degli adulti americani e il 6 per cento dei bambini hanno questo tipo di allergia. Tecnicamente, qualsiasi cibo può causare un’allergia. Tuttavia, i cibi più allergenici sono fagioli di soia, uova, latte, grano, pesce, molluschi, arachidi e noci. I sintomi di una reazione allergica al cibo variano, mentre gli orticaria e le eruzioni cutanee sono comuni risposte, si può anche avere respiro affannoso simile all’asma. La Cleveland Clinic riferisce che i sintomi asmatici delle allergie alimentari sono più comuni nei bambini di età inferiore ai cinque anni.

Possibili additivi aggravanti

Se non si dispone di allergie alimentari o di asma allergico, è ancora possibile che altri componenti del cibo possano causare difficoltà respiratorie e respiratorie. Secondo l’American Academy of Family Physicians, l’additivo alimentare comune No. 5 (“tartrazina”) è stato collegato alle sensibilità alimentari. Gli edulcoranti artificiali, come l’aspartame, possono anche provocare reazioni del sistema immunitario. Altri potenziali agenti di asma possono includere benzoati, solfiti, salicilati e glutammato monosodico, noto anche come MSG. Tali inibitori di asma sono rari, ma vale la pena di discutere con il medico se nota un aumento dei sintomi dopo aver mangiato alimenti con questi ingredienti.

Gassy Foods e la pienezza dello stomaco

È normale sentirsi troppo pieno dopo il pasto occasionale. Quando si tratta di gestione dell’asma, mangiare troppo può causare difficoltà respiratorie. Questo perché il tuo stomaco pieno pone pressione sul diaframma. Un modo per prevenire questo effetto è quello di mangiare piatti più piccoli e più frequenti. È anche possibile diminuire la pienezza dello stomaco e le possibilità di ansimare limitando i cibi gassosi. Gli esempi includono broccoli, fagioli, cavolfiori, cipolle, aglio e salsiccia.

Aiuta prima del tuo prossimo pasto

Conoscere il vostro asma trigger per evitare di causare sintomi scomodi. Il medico può aiutarti a capire quali cibi possono essere allergici o sensibili. Quando si tratta di sintomi alimentari indotti da asma, astenersi dal consumare i trigger. Le allergie gravi possono portare ad una reazione pericolosa per la vita, conosciuta come anafilassi.