Frutti che hanno più vitamina C rispetto alle arance

La vitamina C è una sostanza solubile in acqua e un antiossidante noto. Questa vitamina è fondamentale per la crescita e la riparazione delle cellule e dei tessuti. Le arance sono una fonte chiave di questa nutriente vitale, con un contenuto di vitamina C di 53 mg per 100 g, o 70 mg per fetta. Anche se le arance sono una fonte abbondante di vitamina C, altri frutti forniscono altrettanto, se non di più.

Frutta con più vitamina C basata sul peso

Il contenuto di vitamina C di un’arancia è misurato in due modi: basato sul peso e sulla base delle dimensioni del serving. Il contenuto di vitamina C di arancio in base al peso è di 53 mg per 100 g. Diversi frutti addomesticati hanno un contenuto più elevato di vitamina C basati su questo tipo di misurazione. Queste includono le ciliegie barbados (1.678 mg), i ribes nero (155 a 215 mg, a seconda della varietà), i guavas (183 mg), i kiwi gialli (da 120 a 180 mg, a seconda della varietà), papaya (62 mg), fragole Mg) e rosehip (1.150-2.500 mg, a seconda delle specie).

Frutta con più vitamina C basata sul servire

Ogni fetta arancione contiene 70 mg di vitamina C. Molti frutti contengono una quantità maggiore di vitamina C per fetta o servire. I guavas a 165 mg per fetta hanno la maggior parte per servire, seguiti da vicino da kiwi gialli a 108 a 162 mg per fetta. In alcuni casi, alcune varietà di rosehip hanno anche più vitamina C per fetta rispetto a quelle di arance, fino a 75 mg.

Frutti non misti

Potete trovare varietà domestiche di frutta ricca di vitamina C presso il tuo negozio di alimentari o il mercato degli agricoltori. Ad esempio, l’acerola, frutto nativo della penisola dello Yucatan del Messico e ritrovato nel sud-ovest americano, contiene 1,677 mg di vitamina C per 100 g E fino a 80 mg per fetta. Il camu camu, un cespuglio nativo nella foresta amazzonica, contiene 150-499 mg per 100 g (a seconda della varietà) e 100 mg per fetta.

Raccomandazioni sulla vitamina C

Le proprietà antiossidanti della vitamina C sono vitali per combattere i radicali liberi nel corpo. Questi radicali liberi possono danneggiare le cellule, portando al cancro in alcuni casi. La vitamina C è anche conosciuta per essere essenziale per il sistema immunitario. L’assunzione giornaliera raccomandata per la vitamina C per gli uomini adulti è di 90 mg al giorno. Le donne hanno bisogno di un po ‘meno: 75 mg al giorno; le donne in gravidanza o infermieristiche dovrebbero aumentare leggermente l’assunzione di vitamina C. La tossicità non è una minaccia per gli individui che consumano alte quantità di vitamina C, anche se ingerendo più di 2.000 mg della vitamina ogni giorno porta a diarrea e stomaco sconvolto per alcune persone.