Come uno squilibrio chimico colpisce il tuo corpo

Il corpo umano è un meccanismo finemente sintonizzato che si basa su componenti chimici per mantenere un equilibrio costante. Questo stato di equilibrio è chiamato homeostasia. Se uno o più di questi prodotti chimici cadono in equilibrio da un aumento o una diminuzione dei livelli, ciò può causare che i sistemi del corpo funzionino meno efficacemente. Gli squilibri chimici possono verificarsi per una serie di ragioni e possono influenzare il corpo in diversi modi.

serotonina

La serotonina è un neurotrasmettitore trovato nel cervello. A livelli normali una persona sperimenterà una varietà di emozioni e funzioni in modo efficiente. Quando i livelli di serotonina iniziano a diminuire a causa di cambiamenti chimici nel corpo, interazioni farmacologiche o malattie, la personalità di una persona può cominciare a cambiare. Possono verificarsi disturbi e disturbi bipolari. I livelli di serotonina ridotti possono portare a stanchezza cronica, disturbi del sonno e cambiamenti nell’appetito, secondo Merck.

Insulina

L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas che apre percorsi microscopici e consente al glucosio di entrare nelle cellule. A livelli normali si produce e si usa l’insulina sufficiente per consentire l’assorbimento di glucosio adeguato dalle cellule per l’energia. Se i livelli cominciano a cadere, il diabete può essere il risultato: il diabete di tipo 1 si verifica quando il sistema immunitario del corpo torna e distrugge le cellule nel pancreas che producono l’insulina. Secondo la Mayo Clinic, ciò può portare ad insulina poco o niente, permettendo al glucosio di accumularsi nel flusso sanguigno: il diabete di tipo 2 è il risultato di cellule che resistono all’insulina prodotta. Le cellule non permettono l’insulina di aprire i percorsi per consentire il glucosio. Il pancreas produce più insulina a causa dei livelli crescenti di glucosio nel sangue, ma le cellule non sono ricettive e il livello di glucosio continua a salire.

Gli squilibri dell’ormone ormonale

La ghiandola pituitaria è una piccola ghiandola situata alla base del cervello. Produce ormoni che regolano la pressione sanguigna, la crescita e alcuni aspetti del sistema riproduttivo. In rari casi si verifica ipopituitarismo, il che è il risultato di un ridotto livello di ormoni ipofisari. Questo può causare interruzioni nelle funzioni corporee normali come la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. Secondo la Clinica Mayo, la sovradimensionazione degli ormoni ipofisari comporta un disturbo noto come acromegalia. Ciò può provocare la produzione di anormali quantità di ormone della crescita. L’acromegalia è caratterizzata da determinate aree del corpo che diventano più grandi del normale e fuori proporzione con il resto del corpo. Questa crescita eccessiva di solito appare nelle mani, nei piedi e nel viso. L’acromegalia si presenta di solito in età media dopo che la maggior parte della crescita si è normalmente fermata. Se un’adeguata quantità di ormone della crescita è presente durante l’adolescenza, il gigantismo può risultare.

Squilibri metabolici

Il metabolismo di una persona stabilisce lo stadio per il suo peso, l’appetito e il livello energetico. Una tiroide inattiva che produce poco ormone della tiroide può causare malattie cardiache, stanchezza e obesità, secondo la Mayo Clinic. Una tiroide che produce troppo ormone può rendere difficile per una persona mantenere un peso sano. I disturbi che causano le ghiandole surrenali per produrre troppo cortisolo possono causare una persona a guadagnare peso nell’area addominale del corpo. Questa si chiama sindrome di Cushing. Altri disturbi causano il corpo a produrre livelli inferiori ai normali livelli di cortisolo. Il cortisolo aiuta a mantenere la pressione sanguigna, i livelli di glucosio nel sangue e livelli di energia.

Squilibri del sistema riproduttivo

Gli squilibri chimici nel sistema riproduttivo possono causare infertilità e basso numero di sesso sia negli uomini che nelle donne. I bassi livelli di estrogeni e testosterone possono influenzare le prestazioni sessuali e causare la loro fertilità. Gli alti livelli di testosterone negli uomini possono causare aggressività e sovrabbondanza di massa muscolare. Nelle donne, elevati livelli di testosterone possono causare la calvizie maschile e la crescita dei capelli eccessiva sul viso e sul petto. Può anche causare la profondità della voce e diventare più maschile: bassi livelli di estrogeni nelle donne possono influenzare i periodi mestruali, nonché la capacità della donna di rimanere incinta e portare il bambino a termine. Le quantità eccessive di estrogeni sono pensate per causare il seno e altri tipi di cancro nelle donne, secondo Merck.