Guadagnando peso su una dieta vegana

Quando si segue una dieta vegana, le uova, il latte, la carne, il pesce e il pollo – così come i cibi trattati contenenti questi ingredienti – scompaiono dal menu mentre li si sostituisce con verdure, noci, semi, fagioli e frutta. Ma solo perché un alimento particolare è vegano non significa che sia automaticamente sano o basso contenuto di calorie. Se non stai intenzionalmente a guadagnare peso – o desideri intenzionalmente – essere consapevoli delle dimensioni delle porzioni e delle scelte alimentari per raggiungere un peso sano sulla vostra dieta vegana.

Si guadagna peso quando l’assunzione calorica supera il numero di calorie che si utilizza in un giorno. Un tasso di guadagno sano per coloro che sono sottopeso o che vogliono mettere su massa muscolare supplementare è di 1/2 a 1 chilo alla settimana – una quantità raggiunta con un surplus di 250- 500 calorie al giorno: le persone a volte si rivolgono a vegan Diete per perdere peso. Gli alimenti vegetali contengono un sacco di fibre, che li rendono riempitivi e sono altamente nutrienti e bassi in calorie. Ottenere peso su una dieta vegana potrebbe sembrare più difficile perché molti dei cibi sottolineati sono acquosi, verdure fibrose e frutta. Ma troppe calorie provenienti da qualsiasi cibo, anche frutta e verdura, provocano un aumento di peso. Non tutti i cibi vegani sono bassi in calorie, neanche. Opzioni vegane sane – come 1 tazza di noci miste con 886 calorie, cinque medjool date con 330 calorie o 1/2 tazza di hummus con 200 calorie – può facilmente causare di superare le vostre esigenze quotidiane di calorie.

Per guadagnare con decisione il peso come vegano, andare per opzioni calorie-dense come grani interi, verdure amidacee e grassi insaturi. Un’insalata o una mescolata di verdura sono opzioni nutritive, ma spesso basse in calorie. Invece, optate per chili fagioli chili con riso bruno, tacos riempiti di fagioli neri e guacamole, o un denso hamburger di fagioli neri fatti in casa con avocado affettato su un panino a grani interi. Per la prima colazione, mescolare un frullato ad alta calorie con banane, burro di noci, semi di lino e latte di cocco, o godere di una ciotola di granola sormontata con uva passa e latte di mandorle. Aggiungere almeno due sessioni alla settimana di allenamento della forza nei giorni non consecutivi. Sostenere il processo di costruzione muscolare aumentando l’assunzione di proteine, puntando a 0,6-0,9 grammi di proteine ​​per libbra del peso corporeo giornaliero. A pasti, mangiare più grandi porzioni di quinoa, noci, semi, fagioli, tofu e tempeh. Dopo un allenamento, sostituire le calorie bruciate e promuovere il recupero con uno snack post-esercizio che include carboidrati e proteine ​​di qualità. Una frullata con frutta, latte di mandorle e soia, proteine ​​di canapa o di piselli è un’opzione comoda e facilmente digerita.

Potresti aver iniziato una dieta vegana per motivi di etica o di salute, solo per trovarti in agguato su sterline indesiderate. Chiedetevi se la vostra dieta vegana è veramente sana come potrebbe essere. Sebbene la pasta, il pane, le patatine fritte e molti snack trasformati siano vegani, possono ancora causare un aumento di peso. Assicurarsi che i frutti e le verdure fresche siano la pietra angolare di ogni pasto. Mangiare abbondante proteina ogni giorno per farti sentire pieno. Se sei attivo, cerchi 20-30 grammi ai pasti e 10-15 grammi in due spuntini più piccoli: le noci ei semi sono una fonte di proteine ​​per i vegani, ma sono abbastanza calorie. Focus su lenticchie, con 18 grammi di proteine ​​e 230 calorie per tazza, tofu soffice con 16 grammi di proteine ​​e 150 calorie per tazza di cubetti, o tempeh con 18 grammi di proteine ​​e circa 200 calorie per 3,5 once. Mescolare la frittura, il broil, il vapore o la griglia queste opzioni di proteine ​​per evitare le calorie extra provenienti da panificazione o frittura. Assaggiarli con erbe, spezie, salsa di soia, pomodori in scatola, aceto e agrumi, piuttosto che con salsa o confetti grassi; Congratulatevi se si mangiano abbondanti prodotti freschi, ma prendono nota degli extra nella vostra dieta vegana. Avocado, formaggio di dado vegano, semi di zucca, olio di cocco, burro di noci e frutta secca possono aumentare notevolmente l’assunzione di calorie giornaliere. Questi alimenti sono sani in moderazione, ma sono semplici da mangiare troppo.

Un alimento che è etichettato come “vegano” non è automaticamente nutriente o basso contenuto di calorie. Gelati di soia, patatine fritte, pizza fatta di farina raffinata e formaggio vegano, bagel bianco, burro vegan e crema di formaggio, biscotti e dolci vegani sono tutti calorie denso come le versioni non vegane di questi alimenti. Se questi alimenti costituiscono graffette nella vostra dieta vegana, puoi accumulare i chili – ma non in modo sano. Anche se si desidera aumentare il peso, questi non sono i migliori alimenti per farlo. È ancora possibile subire le conseguenze sanitarie di mangiare troppo zucchero, grani raffinati e grassi. Una dieta povera può portare a malattie cardiache, diabete di tipo 2 e alcuni tumori, a prescindere dalla tua dimensione.; Kudos a voi se state raggiungendo versioni vegan di snack e dessert di energia con ingredienti più salutari. Ma mentre queste versioni non possono contenere un sacco di zucchero raffinato, uova, burro e farina bianca, altri ingredienti come il burro di noci, le date, l’olio di cocco, l’avena, i cioccolato e le cashew sono ancora abbastanza calorie dense. Se si intende aggiungere calorie extra al giorno, queste possono essere una buona opzione. Ma, se la vostra dieta vegana sta facendo un mucchio di libbre indesiderate, potrebbe essere meglio attaccare a frutta fresca, verdure tagliate o popcorn in aria come uno spuntino.

Perché il guadagno del peso si verifica

Progettare una dieta di aumento di peso vegano

Guadagno indesiderato

Vegan Junk Food