Come cucinare a basso contenuto di carboidrati con spaghetti shirataki

Ci sono due tipi di tagliatelle shirataki. Uno è un noodle fatto senza acqua calorica e quindi senza carboidrati fatta dall’acqua e dalla farina fibrosa degli orli d’orecchio del diavolo. È un noodle chiaro che funziona particolarmente bene con i piatti asiatici dove potreste usare altrimenti tagliatelle di riso, tagliatelle di celofano, fili di fagioli o tagliatelle di stufa. L’altro tipo di shirataki è fatto di tofu e ha solo 20 calorie e 3 g di carboidrati per 4 oz. Servendo – ben al di sotto del conteggio calorie e carboidrati in pasta di grano. Tofu shirataki è una tagliatella bianca che sostituisce bene in piatti italiani e americani come spaghetti con salsa di pomodoro e casseruola di tagliatelle di tonno.

Aprire la borsa di spaghetti shirataki e scolarli in un colino. Le tagliatelle vengono sempre pre-idratate e non richiedono la cottura, ma l’acqua di imballaggio smorza il pesce e non è affatto come se si vogliono sentire gli spaghetti.

Sciacquare le tagliatelle nel colino sotto acqua fredda e corrente per 1-2 minuti prima di posizionare la ciotola di colla sotto il colino e riempirla per immergere le tagliatelle mentre preparate il resto del piatto. In modo rigoroso, questo non è necessario se sei in fretta e non hai molto lavoro preparato a fare con il resto del tuo piatto, ma assicurerà che tutto l’odore di pesce sia rimosso. Un altro metodo di rimozione dell’olfatto è quello di preparare i tagliatelle per due o tre minuti, quindi scaricarli.

Preparare la salsa di pasta, ingredienti in casseruola o altri complementi di pasta a scelta.

Scolatela ancora una volta la pasta, scuotendo l’acqua in eccesso e aggiungete le tagliatelle al resto degli ingredienti. Anche se la pasta non richiede tempo di cottura, potete permetterle di cucinare in salsa per qualche minuto verso la fine del suo tempo di cottura per permettere alle tagliatelle di assorbire più del sapore di salsa.