Come cucinare un’arancia

L’arancio è un ingrediente in molte ricette, tra cui quelle per salumi, insalate, bevande e dessert. L’arancio acido viene raramente mangiato crudo e viene utilizzato per fare marmellate o oli essenziali. L’arancio dolce, che comprende la varietà Valencia, l’ombelico e il sangue, è più comune negli Stati Uniti. L’arancio aggiunge un sapore dolce e agrumato ai piatti, ma l’arancio può servire da piatto da solo quando viene cucinato. Potete godere o servire l’arancia cotta come un trattamento speciale o dessert. È possibile scegliere tra diversi metodi di cottura per cucinare le arance.

Lavare e sbucciare le arance e rimuovere quanto più possibile la membrana bianca dalla carne del frutto.

Tagliate a metà le arance o tagliate a fette più piccole e posate le fette su un foglio di cottura.

Applicare una glassa di zucchero alle fette di arancia o cospargere le fette con zucchero e cannella. Salta lo zucchero, se preferisci.

Cuocere l’arancio su un piano di cottura nel forno impostato a 350 gradi Fahrenheit per 15 a 25 minuti o fino a quando le arance sono calde. Potete anche versare una glassa sopra le fette di arancia e farle cuocere. Puoi scegliere di affettare le arance nella tua scelta di un liquido, come acqua, acqua di zucchero o vino, finché le arance non sono calde. Altri metodi di cottura sono quello di cuocere le fette d’arancia per cinque o dieci minuti, a seconda della dimensione dei pezzi, o di far sorseggiare le fette di arancia per tre minuti.